CHE SENSO HA?

CHE SENSO HA?

Massimo Coero Borga – Briciole di Vangelo

CHE SENSO HA?

Che senso ha la nostra vita?

Che senso ha che Dio chieda ad una donna di diventare Madre di Dio?
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo (Lc 1,29).

Che senso ha la morte?
Nessun uomo è padrone del suo soffio vitale tanto da trattenerlo, né alcuno ha potere sul giorno della morte (Qo 8,8).

Che senso hanno il dolore, la sofferenza e le disgrazie?
Tre amici di Giobbe vennero a sapere di tutte le disgrazie che si erano abbattute su di lui. Partirono, ciascuno dalla sua contrada, Elifaz di Teman, Bildad di Suach e Sofar di Naamà, e si accordarono per andare a condividere il suo dolore e a consolarlo. Alzarono gli occhi da lontano, ma non lo riconobbero. Levarono la loro voce e si misero a piangere. Ognuno si stracciò il mantello e lanciò polvere verso il cielo sul proprio capo. Poi sedettero accanto a lui in terra, per sette giorni e sette notti. Nessuno gli rivolgeva una parola, perché vedevano che molto grande era il suo dolore (Gb 2,11-13).

La pandemia che senso ha avuto? Molte volte restiamo basiti dalle cose che stanno avvenendo – come successe anche ai discepoli:
Mentre tutti erano ammirati di tutte le cose che faceva, disse ai suoi discepoli: «Mettetevi bene in mente queste parole: il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato nelle mani degli uomini». Essi però non capivano queste parole: restavano per loro così misteriose che non ne coglievano il senso, e avevano timore di interrogarlo su questo argomento (Lc 9,43-45).

Ci sarà sempre qualcuno (sigh!) che non capirà il senso della vita (e degli eventi dolorosi) e rischierà addirittura… la dannazione:
Il quinto angelo versò la sua coppa sul trono della bestia; e il suo regno fu avvolto dalle tenebre. Gli uomini si mordevano la lingua per il dolore e bestemmiarono il Dio del cielo a causa dei loro dolori e delle loro piaghe, invece di pentirsi delle loro azioni (Ap 16,10-11).

Ci sono vari avvenimenti ai quali, a volte, non diamo un senso chiaro (nell’immediato), dobbiamo fidarci e continuare a camminare facendo come Maria:
Ed egli rispose loro: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro. Scese dunque con loro e venne a Nàzaret e stava loro sottomesso. Sua madre custodiva tutte queste cose nel suo cuore (Lc 2,49-51).

A volte facciamo proprio fatica a capire… anche Gesù e il senso di tante cose. Dobbiamo imparare a restare in ascolto (umilmente):
Non capite ancora e non ricordate i cinque pani per i cinquemila, e quante ceste avete portato via? E neppure i sette pani per i quattromila, e quante sporte avete raccolto? Come mai non capite che non vi parlavo di pane? Guardatevi invece dal lievito dei farisei e dei sadducei». Allora essi compresero che egli non aveva detto di guardarsi dal lievito del pane, ma dall’insegnamento dei farisei e dei sadducei (Mt 16,9-12).

Dobbiamo, forse, imparare a chiedere a Gesù spiegazioni (non accusatorie ma per avere luce):
Allora i discepoli gli domandarono: «Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elia?». Ed egli rispose: «Sì, verrà Elia e ristabilirà ogni cosa. Ma io vi dico: Elia è già venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, hanno fatto di lui quello che hanno voluto. Così anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire per opera loro». Allora i discepoli compresero che egli parlava loro di Giovanni il Battista (Mt 17,10-13).

Che senso ha la nostra vita?

Non possiamo rispondere a tutti i dubbi che ci vengono (a volte sì ma, altre volte, bisogna solo fidarsi).

Con Dio tutto ha senso e tutto ha un senso – ci porta, cioè, verso il vero destino se… anche noi diamo un senso alla nostra vita dicendo “AMEN” alla chiamata del Signore.

(Come scoprire la volontà di Dio (perchè la vita abbia un senso) “IL DISCERNIMENTO”)

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *