Gesù insegna le contraddizioni della vita (Mc 9,30-32)

Gesù insegna le contraddizioni della vita (Mc 9,30-32)

“LA FELICE NOTIZIA (Il Vangelo secondo Marco)”

30Partiti di là, attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. 31Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». 32Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo. (Mc 9,30-32 – Testo CEI2008) 

30Partiti di là, attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. 31Istruiva infatti i suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma una volta ucciso, dopo tre giorni, risusciterà». 32Essi però non comprendevano queste parole e avevano timore di chiedergli spiegazioni. (Mc 9,30-32 – Testo CEI74) 

30Poi se ne andarono via di là e attraversarono il territorio della Galilea. Gesù non voleva che si sapesse dove erano. 31Infatti preparava i suoi discepoli insegnando loro: ‘Il Figlio dell’uomo sarà consegnato nelle mani degli uomini ed essi lo uccideranno; ma egli risorgerà dopo tre giorni’. 32Ma i discepoli non capivano queste parole e avevano paura di interrogare Gesù. (Mc 9,30-32 – Testo TILC)  

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *